Corona Virus: Che cosa è ?

Cosa sono i coronavirus?
I coronavirus sono una grande famiglia di virus e possono causare diverse infezioni, dal comune raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS).

Cos’è un nuovo coronavirus e cos’è il nuovo coronavirus SARS-CoV-2?
Per nuovo coronavirus si intende un nuovo ceppo di coronavirus che non è mai stato identificato prima nell’uomo. Il nuovo coronavirus (il cui nome scientifico è SARS-CoV-2), è un virus a RNA rivestito da un capside e da un peri-capside attraversato da strutture glicoproteiche che gli conferiscono il tipico aspetto ‘a corona’. Fa parte della grande famiglia dei coronavirus e nell’uomo il virus SARS-CoV-2 è in grado di causare la malattia chiamata COVID-19. 

Perché è comparso il nuovo coronavirus SARS-CoV-2?
La comparsa di nuovi virus patogeni per l’uomo, precedentemente circolanti solo nel mondo animale, è un fenomeno ampiamente conosciuto (chiamato spillover o salto di specie) e si pensa che possa essere alla base anche dell’origine del nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Al momento la comunità scientifica sta cercando di identificare la specie animale dalla quale è stato trasmesso il virus all’uomo

Quali sono le condizioni di rischio di sviluppare la malattia COVID-19?
Oggi sono considerate persone a rischio di sviluppare la malattia COVID-19 quelle che, negli ultimi quattordici giorni, si sono recate in zone in cui questa infezione si sta trasmettendo da persona a persona o che siano state a contatto con persone con infezione probabile o confermata in laboratorio da nuovo coronavirus SARS-CoV-2, o infine abbiano frequentato o lavorato in una struttura sanitaria dove siano ricoverati pazienti con infezione da SARS-CoV-2

Quanto dura il periodo di incubazione del nuovo coronavirus SARS-CoV-2?
Le informazioni sulle caratteristiche cliniche delle infezioni da SARS-CoV-2 stanno aumentando. Si stima che il periodo di incubazione vari in media tra 2 e 14 giorni.

Il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 colpisce solo le persone anziane o anche i più giovani sono sensibili?
Le persone anziane e quelle con condizioni mediche preesistenti sembrano essere soggette a manifestazioni cliniche più gravi a seguito di infezione da nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Tuttavia, possono essere infettate dal virus (e contrarre malattie) persone di tutte le età.

Come posso proteggermi?

Mantieniti informato sulla diffusione della pandemia, disponibile sul sito dell'OMS e sul sito del ministero e adotta le seguenti misure di protezione personale:

  •  restare a casa, uscire di casa solo per esigenze lavorative, motivi di salute e necessità

  •  lavarsi spesso le mani;

  •  evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

  •  evitare abbracci e strette di mano;

  •  mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

  •  igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

  •  evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri;

  •  non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

  •  coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

  •  non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

  •  pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

  •  usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate

  •  è molto importante adottare delle procedure di igenizzazione ben definite [Approfondimento da scaricare]

Se presenti febbre, tosse o difficoltà respiratorie e sospetti di essere stato in stretto contatto con una persona affetta da malattia respiratoria Covid-19:

  •  rimani in casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma chiama al telefono il tuo medico di famiglia, il tuo pediatra o la guardia medica. Oppure chiama il numero verde regionale 800 500 300 . Utilizza i numeri di emergenza 112/1500 soltanto se strettamente necessario.

Quale è la situazione a Moruzzo ?

Situazione aggiornata (3 Aprile)

Abbiamo notizia del primo guarito a Moruzzo dopo il CoronaVirus e la persona che era ricoverata è stata dimessa. Scendono così a 5 i casi di persone positive a Moruzzo. Cala anche il numero delle persone in quarantena ion quanto per alcuni di loro è terminata senza contrarre la malattia, per un totale di 7 persone in quarantena.

 

Situazione aggiornata (26 Marzo)

Ci sono 4 nuove persone a Moruzzo che da oggi sono in quarantena, per un totale di 9.

Stabili invece il numero delle persone positive a Covid-19 per un totale di 6 casi di positività. Di questi 5 si trovano tutti presso le loro abitazioni, entra una si trova ricoverata in Ospedale.

 

Situazione aggiornata (25 Marzo)

Ci sono 2 nuove persone a Moruzzo che da oggi sono in quarantena, per un totale di 5.

Abbiamo notizia, di una ulteriore persona positiva a Covid-19 che sta bene con sintomi lievi. Salgono quindi a 6 i casi di positività.
Di questi 5 si trovano tutti presso le loro abitazioni, in condizioni di salute tali da non richiedere ricovero e sono seguiti più volte al giorno dal AAS competente.
 

Situazione aggiornata (24 Marzo)

Due delle persone precedentemente in quarantena sono uscite dalla quarantena mentre ce ne sono 3 nuovi soggetti che da oggi sono in quarantena, per un totale di 4.

Abbiamo notizia, da oggi, di un ulteriore persona positiva a Covid-19 che è attualmente ricoverata. Salgono quindi a 5 i casi di positività. Gli altri 4 si trovano tutti presso le loro abitazioni, in condizioni di salute tali da non richiedere ricovero e sono seguiti più volte al giorno dal AAS competente.

 

Situazione aggiornata (21 Marzo)

A seguito della nota del Capo di Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, dott. Angelo Borrelli del 16/3 i Comuni vengono aggiornati dalle AAS con i dati necessari a gestire l'emergenza.

Attualmente a Moruzzo sono presenti 4 persone positive ed affette da Covid-19 in isolamento mentre sono ulteriori 3 le persone in quarantena (contumacia). I residenti in oggetto si trovano tutti presso le loro abitazioni, in condizioni di salute tali da non richiedere ricovero e sono seguiti più volte al giorno dal AAS competente.

Assistenza alla popolazione

I VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE E DI MORUZZO SOLIDALE

Sono a disposizione della popolazione di Moruzzo, che si trovasse in difficoltà, per la consegna della spesa, dei beni di prima necessità e dei medicinali a domicilio.

Le richieste possono essere attivate dagli interessati telefonando ai seguenti numeri:

  • Comune telefono 0432/672004 int. 2 dalle 8 alle 13 in orario feriale e al cellulare 329/8607668 dalle 13 alle 20 e nel fine settimana
  • Moruzzo Solidale al cellulare 351 6550930
  • Supermercato CRAI di Ceresetto per la spesa al telefono 0432 677518

In accordo con il supermercato CRAI di Ceresetto, il metodo di pagamento della spesa può essere effettuato tramite bonifico bancario on line, questi i dati bancari da utilizzare:

IBAN: IT53K0863763950000001006327   PRIMACASSA CREDITO COOPERATIVO

INTESTATO A: GIANFRANCO MAIERO E C. SNC

CAUSALE: SALDO SPESA DI Nome e cognome

Per chi non ha la possibilità di effettuare il bonifico on line, la spesa verrà pagata anticipatamente dal volontario e poi rimborsata al momento della consegna.

In caso di rischio di contagio, qualora la spesa venisse consegnata a famiglie in quarantena, il pagamento avverrà in un secondo momento, non appena sarà possibile.

Autocertificazione Spostamenti

Scaricare e compilare questo modulo per giustificare gli spostamenti necessari . Alcuni moduli già stampati sono resi disponibili sulla porta del municipio

Modulo Autocertificazione da stampare

Una domanda che ci viene posta spesso: Posso fare la spesa fuori dal mio Comune?

La risposta della Protezione civile Regionale: Considerato che fare la spesa è una necessità se e solo se non ci sono altre possibilità è giocoforza necessario recarsi dove ci si può approvvigionare di beni di prima necessità (cibo e farnmaci) il più vicino possibile rispetto alla propria residenza o domicilio e acquistare abbastanza prodotti per non uscire per almeno 7-10 giorni poichè le autorità ci chiedono di restare a casa in questa fase critica dell'emergenza.

Domande Frequenti

Posso uscire dalla mia abitazione per portare il cane?
Sì, a condizione che si rimanga nelle immediate vicinanze della propria abitazione (200 metri), in area non frequentata da altre persone.

Posso fare una passeggiata o una corsa in un luogo non frequentato da altre persone?
No. Sono consentiti esclusivamente gli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Posso andare dai miei genitori anziani per portare la spesa o per dare loro assistenza?
Sì, purché essi siano non autosufficienti e comunque sempre nel rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie.

Posso andare nel giardino condominiale che è privato?
Sì, a condizione che l’area non sia frequentata da più condomini in contemporanea.

I nonni possono recarsi presso l’abitazione in cui vivono i nipoti per accudirli?
Sì, sempre che questi non siano già assistiti da altri adulti e sussista pertanto uno stato di necessità legato all’impossibilità di lasciarli soli.

Ci si può spostare sul territorio per effettuare lavori in un terreno di proprietà?
No, a meno che non vi siano comprovate esigenze di natura professionale o legate a indifferibili necessità di approvvigionamento alimentare.

Sono un portatore di protesi acustiche. Per poterle far funzionare, ho bisogno delle relative batterie. Posso uscire di casa per andare ad acquistarle?
Sì. Questo spostamento rientra nelle ragioni che giustificano l’uscita perché si tratta di un motivo di necessità. Va tuttavia verificato che il negozio in cui normalmente ci si rifornisce
sia effettivamente aperto.

Sono un paziente affetto da ipertensione arteriosa che abitualmente fa lunghe passeggiate perché giovano alla mia salute. Posso continuare ad effettuarle?
Sì. Tale fattispecie rientra infatti nei motivi di salute. È tuttavia necessario portare sempre con sé l’autocertificazione e un documento attestante la patologia in essere.

Sono un libero professionista, amministratore di stabili; posso andare in macchina da casa al mio ufficio che si trova nello stesso Comune?
Sì. Le attività professionali non sono infatti sospese. Resta comunque da seguire l’obbligo di adottare tutta una serie di modalità e cautele per limitare al massimo le possibilità di
trasmissione del virus.

Il servizio a domicilio è sempre consentito?
Gli esercizi commerciali che sono chiusi al pubblico la domenica possono ugualmente effettuare consegne a domicilio, sempre naturalmente nel rispetto delle norme igieniche
previste.

Nel Comune in cui risiedo non vendono le crocchette normalmente mangiate dal mio cane che ha la pelle delicata e che quindi ha bisogno proprio di quel tipo di
alimento. Posso andare ad acquistarlo in un altro Comune?

L’assoluta urgenza è giustificata solo in presenza di una certificata patologia dell’animale e dall’impossibilità di procurarsi il cibo tollerato nei modi consentiti (via internet o consegna a
domicilio).

Sto personalmente compiendo dei lavori in una mia abitazione che ho acquistato in un Comune diverso da quello di residenza. Gli interventi dovranno essere
completati entro ottobre, pena la perdita dei contributi regionali. Posso recarmi in quell’edificio per completare i lavori?

No. La Regione adotterà tutti i provvedimenti affinché i ritardi causati dall’attuale situazione non si ripercuotano sui beneficiari che saranno impossibilitati ad adempiere agli obblighi
nei tempi previsti dalle normative.

Posso spostarmi dal mio Comune per andare ad accudire i miei genitori anziani non autosufficienti senza il permesso previsto dalla legge 104?
Sì. Queste motivazioni non rientrano nei divieti previsti, poiché si configurano quali servizi di assistenza sanitaria e sociale, sia residenziale che non residenziale.

Alla luce delle nuove normative che limitano gli spostamenti, e tenendo conto che siamo genitori separati, posso andare a prendere mio figlio che si trova dal padre,
quest’ultimo residente in un Comune diverso dal mio?

Sì. Gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni che si trovano dall’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per portare i ragazzi a casa, sono consentiti
secondo le modalità previste dai provvedimenti di separazione o divorzio.

Nel paese in cui vivo c’è solo un piccolo negozio. Se vado a fare acquisti nel Comune confinante posso andare incontro a una multa?
La spesa deve essere fatta, di regola, nel proprio Comune. Se ciò non fosse possibile (perché nel paese non ci sono punti vendita), o se servisse acquistare con urgenza un
bene che non si trova nel Comune di residenza o domicilio, lo spostamento è autorizzato.

Ho una figlia che vive all’estero e che dovrebbe rientrare in Friuli Venezia Giulia. I suoi coinquilini sono risultati positivi al Coronavirus. Quando la ragazza rientrerà in
Italia potrà fare un tampone per verificare se ha contratto la malattia?

Se fosse positiva, non potremo ospitarla perché in casa vivono anche bambini tra cui uno con disabilità mentale, risultando difficile prendere precauzioni contro il contagio.

Chi dovrebbe chiamare una volta arrivata all’aeroporto di Fiumicino e poi in Friuli Venezia Giulia?
Tale situazione richiede il coinvolgimento delle autorità sanitarie sia dello Stato estero, dove la ragazza si trova attualmente, che di quelle italiane.

(aggiornamento 26 Marzo)

Cosa posso fare e cosa non posso fare

 

ATTIVI ED APERTI

 

 

 

 

 

 
  • Farmacie, parafarmacie, rivendite di articoli sanitari e ortopedici (anche se nei centri commerciali)
  • Consegna pasti/spesa a domicilio, Commercio online
  • Assistenza domiciliare, trasporti sociali
  • Ambulatori Medici (solo se non si hanno sintomi relativi al covid19)
  • Imprese Agricole, Pompe Funebri, Autogrill
  • Negozi che vendono profumi e saponi
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CON LIMITAZIONI

 

 

 
  • Apertura di Banche, Assicurazioni, Distributori carburante, sempre condizionata all'adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone
  • Tabaccai, Giornalai, rivenditori di elettronica di consumo audio video e foto, elettrodomestici, ferramenta, negozi per animali;
  • Distributori di combustibili per le automobili e per il riscaldamento
  • Per i pubblici esercizi confermata l'apertura con distanza di almeno metri 1 tra clienti
  • Uffici Comunali (aperti solo per urgenze e con preavviso telefonico 0432 672004)
  • E’ consentito per le  esigenze fisiologiche dei cani di spostarsi per una durata di tempo limitata e entro le aree strettamente circostanti alla propria abitazione
  • L’ufficio postale è aperto solo la mattina di Lunedì, Mercoledì e Venerdì
  • Negozi di generi alimentari e/o di prima necessità limitati a un componente per famiglia (solo dal lunedì al sabato)
 

 

 

 

 

 

 

 

 

CHIUSI E SOSPESI

 

 

 
  • Sospensione dell'attività didattica delle Scuole di ogni ordine e grado e degli Asili Nido
  • Concorsi pubblici
  • Ecopiazziola, casetta dell’acqua, parchi pubblici
  • Eventi sportivi, allenamenti, passeggiate e podismo, Attività sportiva e/o ludica e passeggiate all’aperto, anche singolarmente
  • Pub, Bar, Ristoranti, Mercati e attività commerciali non di prima necessità
  • Eventi, congressi, iniziative e attività culturali, riunioni e assemblee
  • Centri sportivi,  palestre, estetisti e parrucchieri, scuole di Ballo, Centri Benessere
  • Musei, Biblioteche, Cinema e teatri, Sale gioco, Sale Scommesse e Discoteche
  • Cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri e Cimiteri
  • Spostarsi nelle seconde case, spostarsi dal luogo in cui si dimora
  • Sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle essenziali
 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORONAVIRUS - ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE

 

 

Il Comune di Moruzzo a seguito del DPCM  del 9/3 ha attivato delle  misure in aiuto alla popolazione, con la collaborazione della Protezione Civile e dei volontari di Moruzzo Solidale,  le quali potranno essere attivate su richiesta dell’interessato telefonicamente: 0432/672004 int 2 dalle 8 alle 13 in orario feriale 329/8607668 dalle 13 alle 20 e nei fine settimana.

 

Alcune richieste, a titolo esemplificativo: ricevere la spesa a casa, trasporti sanitari e altre richieste che possano emergere da parte di chi è in difficoltà in questo momento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiornato al DPCM 2123/2020. Sul sito Web del Comune maggiori informazioni.

SCARICA VADEMECUM IN PDF

Servizi Pubblici Comunali

Scuole : Chiuse

Piazzola Ecologica : Chiusa

Parco dell' Amicizia e Area Giochi delle scuole : Chiusi

Cimiteri di Moruzzo e Santa Margherita : Chiusi al pubblico

Raccolta differenziata :  Attiva e correttamente funzionante secondo calendario
Nel caso di estrema necessità, la distribuzione dei sacchetti delle raccolte avviene presso l'ufficio tecnico del comune di Moruzzo alla mattina. 0432/672004 int 0
Si suggerisce in questa fase di collocare i fazzolettini di carta o cumunque tutti i rifiutio che possono contenere secrezioni umane nel Secco Residuo.

Documenti in scadenza: Sono previste le proroghe di Patenti, CQC, CFP e fogli rosa, Revisione della autovettura e Documento di identità. Si veda il file allegato (download)

Servizi Pubblici Non Comunali

Ufficio Postale :  Aperto i giorni Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 08:20 alle 13:45

Recapito postale: Avviene come di norma con alcune limitazioni [info]

Pensioni : Solo se in contanti dovranno presentarsi agli sportelli con la turnazione alfabetica dalle 08:20 alle 13:45. Cognomi da A a D = Giov 26 Marzo da E a O = Ven 27 Marzo da P a Z = Sab 28 Marzo. Le pensioni su Libretto e Conto corrente sono già accreditate dal 26 Aprile.

Asilo Nido "il Gabbiano" : Chiuso

Servizi di Consegna a Domicilio

In questi giorni con diversi limiti di movimento sono di gran supporto le attività del nostro Comune che fanno consegna a casa.

Stiamo redigendo come Comune un elenco di attività che offrono questo servizio

Chiediamo alle attività stesse di inviare un email a  consegna-a-domicilio@coronavirusmoruzzo.it specificando:

- nome dell'azienda

- indirizzo e numero telefonico

- prodotti che possono essere ordinati e ricevuti a domicilio

- numero telefonico  e orari per le prenotazioni

- modalità di pagamento

- costo del trasporto

Attività aperte e Servizi di Consegna a Domicilio

Aiutaci ad Aiutare - Comune di Moruzzo - Emergenza Covid-19

Molti cittadini ci hanno chiamato nei giorni scorsi segnalando la volontà di effettuare una Donazione nei confronti del Comune di Moruzzo per la gestione dell' Emergenza Covid-19.

Garantiamo che eventuali donazioni ricevute verranno utilizzate per l'acquisto di Gel, Mascherine e altre necessità in questo momento di emergenza.

 

Per farlo è sufficiente effettuare un Bonifico intestato al Comune di Moruzzo con IBAN: IT 89 F 05336 63821 000035513328 c/o FRIULADRIA Credit Agricole S.p.A con la seguente causale "Donazione Emergenza Coronavirus" ed inviare un email a protocollo@comune.moruzzo.ud.it con il seguente testo "Gentile Comune, ho deciso di donare a favore del Comune la cifra di ZZZ €uro a favore del Comune per l'emergenza Coronavirus per supportare l'acquisto di mascherine e gel disinfettante"

Iniziative: Moruzzo si Illumina di Stelle